Drago Bianco

Tutti gli spettacoli di Drago Bianco

Fuoco

Etna

Una sorta di rito propiziatorio che si rinnova ogni volta con uno scambio di energie, un rito incessante, ancestrale, che genera una nuova vita nei corpi illuminati dal fuoco con il fuoco dentro. Come nelle antiche leggende di magia, in una danza, rituale che riporta l’uomo in contatto con la Terra, con la natura e i suoi elementi, il fuoco si accende. Il suolo cosparso di fuoco e faville lanciate in aria, il fuoco colorato che assume nuove forme. Nelle ali, nei ventagli, nelle spade, nei bastoni, nelle corde, nelle sfere, il fuoco a galleggiare nel buio e in piccoli oggetti sarà il protagonista di questa performance, durante la quale, in una danza a piedi nudi, si infiammeranno gli animi e si scioglieranno tutte le inquietudini dei presenti attorno al cerchio.

Lumi

L’eco di una voce si diffonde nelle onde di una verde aurora boreale che illumina i profili di campane e sculture oscillanti, dando forma ad una visione onirica e inconsueta.
Ecco che, insieme al fuoco, suo compagno di giochi, Lumi esce allo scoperto, saltellando garbatamente per non far troppo rumore e curiosando fra i curiosi sguardi degli spettatori.
Un Arlecchino di un altro mondo, cpn le sue smorfie e ammiccamenti, giocoso e irriverente, a momenti inquetante…

 

Drago Bianco

Al secolo Antonio Bonura, attraversa molteplici campi di studio e lavoro utilizzando i materiali più svariati. Nel corso degli anni la sua esperienza lo porta a rielaborare le sue conoscenze facendolo approdare nel mondo della creatività.
Sceglie come nome d’arte Il Drago Bianco e cerca di arrivare aldilà della finzione e aldilà della realtà, aldilà del bene e del male, aldilà dell’uomo e della donna.
Si dedica alla manipolazione del fuoco e dei metalli, cercando di riuscire a guardare ciò che non esiste, vivere l’arte spontaneamente senza vanità né finzione e utilizzando tutte le esperienze fatte, tutte le cose viste e il suo intero vissuto.
Interessato alla trasformazione dei materiali e delle forme, affascinato dall’immaginario e dall’arte dell’essere è alla continua ricerca della bellezza del gesto.
Amante di ogni espressione artistica, attento ai linguaggi musicali, suona percussioni e flauti armonici.
Dopo gli studi artistici si dedica all’artigianato e alla scultura esponendo le sue opere in mostre collettive e personali, attraversa molteplici campi di lavoro e di studio e acquista esperienza nella musica e nello spettacolo con il fuoco.
Frequenta stage di danza e di teatro, nel 2001 fonda la compagnia “le Code di Drago” con la quale incontra svariati artisti e compagnie italiane ed estere. Negli anni ha prodotto quattro diversi spettacoli con il fuoco che hanno avuto successo in Italia ma anche all’estero, ospite di molti festival internazionali di “Arte di Strada” come il “Mit” di Ribadavia in Spagna, “Strada” di Kalisz in Polonia, anche il “Festival des Artistes de rue” a Vevey in Svizzera e altri in Russia, Slovacchia e Tunisia.
Nella sua vita nomade incontra diversi maestri e suggeritori vantando svariate collaborazioni: Cie La Salamandre Francia, Alexey Merkushev (Derevo) Russia, Daniel Ezralow (Momix) U.S.A., Compagnia Ditirammu Italia, Danger Bob (Mutoid) England, Compagnia Cantiere Ikrea Italia, Giovanna Bolzan Italia, Gary Brackett (Living Theatre) U.S.A..
Dal 2000 si approfondisce la sua passione per il fuoco costruendo uno stile personale. Frequenta diversi stage di danza e di attore di circo contemporaneo, cimentandosi in varie esperienze lavorative e di collaborazioni.
Vive una sana vita seminomade e il suo ambiente favorevole è quello della natura, è un po’ ribelle, ma segue e rispetta delle personali regole e cerca di fare tutto con amore e attenzione, massimo di osservazione e minimo di interferenza, equilibrio e armonia.

Official Web Site:  http://www.ildragobianco.com